La Canzone dell'Angelo | Kabbalah Centre Italia

La Canzone dell'Angelo

La Canzone dell'Angeo

 

LA CANZONE DELL'ANGELO

Gli ostacoli e le difficoltà che si presentano nel corso della vita non sono realmente nostri "nemici". Infatti, le difficoltà che affrontiamo sono state create per aiutarci a diventare più forti e crescere spiritualmente, che è il vero scopo della vita.

 

È un principio cabalistico fondamentale: riceviamo una quantità di Luce che dipende dalla difficoltà delle nostre azioni. Riflettendo su questo insegnamento nel corso della nuova settimana, riusciremo a trarre un profondo insegnamento dal suo significato. Inoltre, possiamo unirci all'energia divina che ci consentirà di superare gli ostacoli e acquisire così la forza che essi ci danno.

 

Consideriamo il famoso episodio della Bibbia in cui Giacobbe lotta per tutta la notte con un angelo. Se pensiamo all'angelo come simbolo della nostra propensione al male, possiamo supporre che faccia di tutto per sconfiggerci. Dopo tutto, poiché il male è il male, ha senso credere che l'angelo del male voglia farci scegliere l'oscurità invece della Luce.

 

Ma secondo i saggi non è così. La nostra propensione al male ha semplicemente un compito da svolgere. Esiste per darci l'opportunità di esercitare il libero arbitrio e scegliere, si spera, il bene. Se scegliamo il bene, persino l'angelo dell'oscurità prova gioia! Il suo unico compito è di rendere la nostra crescita spirituale più difficile, consentendoci di ricevere più Luce.

 

La propensione al male non vuole essere assecondata perché sa che ciò andrebbe contro la volontà del Creatore. Il male vuole che lo ignoriamo, così possiamo diffondere una quantità maggiore di Luce del Creatore. È un bellissimo paradosso ma anche un grande insegnamento.

 

Nei commentari cabalistici è scritto che l'angelo del male provò grande gioia quando fu sconfitto da Giacobbe. Per la prima volta dalla creazione del mondo, gli fu possibile cantare davanti al Creatore, perché prima di Giacobbe nessuno lo aveva mai sconfitto. L'angelo del male aveva finalmente svolto il suo compito: essere sconfitto da un'anima umana e perciò diffondere una grande Luce.

 

Che splendida interpretazione dei meccanismi del mondo divino! Tutti noi possiamo unirci a questa verità e trarre forza e impegno per il nostro lavoro spirituale. Così facendo, anticiperemo l'arrivo del giorno in cui anche noi canteremo dinanzi al Creatore.

 

Altre letture su come superare ostacoli e difficoltà: What God Meant

Torna su

http://www.facebook.com/kabbalah.italia  Contattaci

logo